Turchia: a Genova tutti in piedi per solidarietà ai manifestanti

Turchia: a Genova tutti in piedi per solidarietà ai manifestanti

L'iniziativa #standingman in piazza De Ferrari. Una protesta pacifica a favore della libertà. Sull'esempio del giovane artista turco. Giovedì 20

 /  / 

Genova - Giovedi 20 giugno 2013

Dopo la rivolta dei giorni scorsi in Turchia per protestare contro l'autoritarismo del governo Erdogan, rivolta repressa brutalmente dalle forze di polizia, ad Ankara la protesta prosegue in chiave pacifica, con una forma di disobbedienza civile.

L'artista e performer turco Erdem Gündüz, lunedì 17 giugno alle 20 si è messo in piedi in piazza Taksim, da settimane al centro delle proteste antigovernative, fissando per sei ore, le bandiere con il ritratto di Ataturk, che coprono uno dei palazzi. Alle 2 di martedì 18 giugno il giovane è poi stato arrestato.

La nuova forma di protesta è stata subito seguita da centinaia di persone e anche sul web e sui social network si sono diffusi a macchia d'olio gli hashtag #standingman e  #duranadam (essere umano in piedi in turco)..

Oggi anche a Genova si protesta pacificamente per solidarietà con i manifestanti turchi e per ricordare l'importanza del valore della liberà, con l'iniziativa #standigman in piazza De Ferrari. L'appuntamento è alle ore 20 e per cinque minuti tutti i partecipanti resteranno in piedi, inviando poi il filmato ai manifestanti di #occupygezi in piazza Taskim, dove il video sarà proiettato.

ChiP

© Copyright mentelocale.it
vietata la riproduzione

Società & Tendenze Attualità