Crowdfunding: si può fare! L'incontro a Palazzo Ducale

Crowdfunding: si può fare! L'incontro a Palazzo Ducale

Idee d'impresa, finanziamenti dal basso e nuove opportunità. A Informagiovani si parla di economia della condivisione. Giovedì 12 giugno

 /  / 

Genova - Venerdi 30 maggio 2014

Vi abbiamo già parlato di Crowdfunding, strumento che nell'epoca in cui viviamo permette di finanziare non solo attività imprenditoriali in fase di start up, ma anche idee, progetti e iniziative promosse sia dai privati sia dalla Pubblica Amministrazione.

Il prossimo giovedì 12 giugno dalle 17.00 alle 19.30 presso Informagiovani a Palazzo Ducale appuntamento con Si puo' fare!, un evento coniato ad hoc per avvicinare e sensibilizzare sul tema del crowdfunding e della partecipazione dal basso.

L'evento, promosso da OpenGenova in collaborazione con Informagiovani, ha visto coinvolti propositivamente nello sviluppo e organizzazione molti attori, tra cui il Comune con due assessorati, la Legacoop Liguria, Confcooperative, la Provincia, la Camera di Commercio, Arsel, l'Università, il Talent Garden. «Un grande successo di partecipazione attiva - spiega uno dei promotori dell'iniziativa, Walter Vassallo - che non si sarebbe potuto avere senza il grande valore aggiunto di questi soggetti che hanno sposato l'idea e ne hanno condiviso lo sviluppo contribuendo attivamente alla sua realizzazione. Un grazie a loro innanzitutto».

Tema cardine dell'evento: come finanziare idee di impresa innovativa e nuove opportunità. L'obiettivo di fondo che si vuole raggiungere il prossimo 12 Giugno è quello di portare all'attenzione l'epoca in cui viviamo, che non è solo fatta di crisi, ma soprattutto di nuove opportunità. Si cercherà di creare massa critica e sensibilizzare il più largo pubblico per dare stimolo alle persone ad essere nuovamente ispirate, di favorire processi di contaminazione virtuosa e di partecipazione dal basso. In modo da far comprendere come l'economia della condivisione, il potere della rete e le nuove forme di aggregazione e collaborazione possano tradursi nel fare di più con meno, nel dare vita a laboratori creativi, dare concretezza alle idee, supportare l'alfabetizzazione digitale, ottimizzare gli spazi e abbattere i costi, assicurare quella trasparenza che tutti ricercano quando si è chiamati a contribuire.

Il format dell'evento è stato appositamente studiato per essere breve, ma efficace, soprattutto grazie al coinvolgimento di persone che racconteranno sia la loro storia, sia il modo in cui attraverso il crowdfunding sono riuscite ad implementare un'idea. Interventi variegati e di facile comprensione, che possano essere rappresentativi delle varie facce del crowdfunding, delle varie tipologie di promotori e donatori (perché non bisogna essere addetti ai lavori, il crowdfunding non è mezzo di pochi), delle diverse aree tematiche e progetti che possono svilupparsi a prescindere dal budget. Tutto questo per dare un messaggio forte, chiaro e positivo: tutto è possibile.

Potenzialmente, attraverso l'evento si potrà iniziare a far comprendere che esiste un percorso in cui tutti possono essere protagonisti, a prescindere da vincoli spaziali e culturali, con ripercussioni in ambito educativo, lavorativo, sociale, organizzativo, partecipativo ed informativo anche in relazione all'accettare il ruolo di cittadino attivo nella tutela, difesa e valorizzazione della Res Pubblica.

Del resto, come scrive Vassallo, autore di Crowdfunding nell'Era della Conoscenza «il vero progresso che dovremo sostenere nei prossimi anni richiede idee fresche, creative ed innovative».

L'agenda per l'appuntamento del 12 Giugno a Informagiovani, moderato dalla direttora di mentelocale.it, Laura Guglielmi, prevede interventi variegati e di grande interesse, tra cui l'esperienza della piattaforma di crowdfunding Ginger, il progetto Europeo Coopestarter sul crowdfunding come modalità di startup imprenditoriale, ma soprattutto tante testimonianze di chi con il crowdfunding è riuscito a realizzare un traguardo importante con esempi per tutti i gusti che spaziano su studi e formazione, arte, musica, tecnologie, giornalismo ed editoria, progetti sociali e civici. Perché con il crowdfunding ci possono essere progetti di qualsiasi natura e budget.

Ci saranno anche interventi esterni con il Talent Garden degli Erzelli che illustrerà il valore aggiunto che deriva dal condividere qualcosa che è più di un semplice spazio di lavoro, nuovamente in linea con le dinamiche dell'era della conoscenza e con l'Asvi a Roma che parlerà della necessità della formazione e dello sviluppo delle nuove figure professionali nell'evolversi della società.

Di seguito il programma completo

Giovedì 12 Giugno - Informagiovani Palazzo Ducale
17.00 - 19.30
Modera Laura Guglielmi, direttora di mentelocale.it

  • Saluti e introduzione all'evento. Carla Sibilla, Assessora Comune di Genova.
  • Tutti possono avere un'opportunità di espressione. Walter Vassallo, autore del libro Crowdfunding nell'Era della Conoscenza. Chiunque puo' realizzare un progetto. Il futuro è oggi (FrancoAngeli, 2014).
  • Perché Crowdfunding. Francesco Oddone, Assessore Comune di Genova.
  • L'esperienza della piattaforma Ginger e dei progetti finanziati. Agnese Agrizzi, Presidente Ginger
  • L'esperienza del progetto Europeo Coopestarter sul crowdfunding come modalità di startup imprenditoriale. Paola Bellotti, Legacoop Liguria.
  • Dal si può fare al come fare. Il crowdfunding nel futuro delle professioni del Terzo settore: quali competenze con quali risultati. Christian Dama, Direttore didattico ASVI Social Change.
  • Il Coworking. Collegamento con il Talent Garden di Genova, Francesco Lato, Talent Investor
  • Parte di story tell. Brevi interventi rappresentativi di casi di successo di idee che grazie al crowdfnding si sono realizzate:
  • Crowdfunding civico e politiche wiki. Enrico Alletto, Presidente Open Genova
  • Subbuteopia, Pierr Nosari, L@società Sintetica
  • Quando la città soffre. Giuseppe Di Giacomo, documentarista
  • Silicon Valley Study Tour. Paolo Marenco, Co-Chair TechScout Silicon Valley
  • Cascina Caccia, il veleno in medicina. Francesca Gobello, cinematografa.

R.M.

© Copyright mentelocale.it
vietata la riproduzione

Società & Tendenze Attualità