Papa Francesco a Genova il 27 maggio 2017

Bergoglio sarà in visita nel capoluogo ligure. Ad annunciarlo è stato il cardinale Angelo Bagnasco. Una giornata alla ricerca delle sue origini familiari

 /  / 

Genova - Lunedi 17 ottobre 2016

Sabato 27 maggio Papa Francesco sarà a Genova. Dopo il Congresso Eucaristico Nazionale, che si è svolto a Genova lo scorso settembre, e a cui il pontefice non ha partecipato, il capoluogo ligure si prepara nuovamente a un evento religioso di grande portata.

Ad annunciare l'arrivo del Papa è stato, domenica 16 ottobre, il cardinale Angelo Bagnasco, che aveva appena celebrato la messa del pomeriggio nella Cattedrale di San Lorenzo, in occasione dell’inaugurazione del nuovo anno pastorale. La conferma è poi arrivata dalla Sala Stampa del Vaticano, che ha pubblicato in una nota «la visita del Santo Padre nell'Arcidiocesi di Genova sabato 27 maggio».

L'ultimo pontefice passato da Genova è stato Joseph Ratzinger otto anni fa. Giovanni Paolo, invece, era venuto a Genova nel 1985 e nel 1992.

Papa Francesco resterà a Genova solo domenica 27, ma ancora non si conosce il programma della giornata, che si presume sarà molto intenso. Per Bergoglio questa sarà l'occasione per ricordare la storia della sua famiglia.

Il Papa argentino ha infatti origini genovesi: sua madre si chiamava Regina Maria Sivori ed era originaria di Santa Giulia, frazione collinare sulle alture di Lavagna. Come molti levantini sapranno, il cognome Sivori è molto diffuso in tutta la Liguria (dalle statistiche se ne contano centoquarantanove), e in particolar modo nella zona della Fontabuona. Anche nel ramo paterno del Papa ci sarebbero ascendenti liguri: la nonna paterna infatti si chiamava Margarita Vassallo, un cognome anch'esso diffuso in Liguria.

Il padre del Papa, Mario Bergoglio, originario del basso Piemonte, all'età di 21 anni è salpato da Genova sulla nave Giulio Cesare, per arrivare in Argentina il 15 febbraio 1929.

Francesca Baroncelli

© Copyright mentelocale.it
vietata la riproduzione

Società & Tendenze Attualità