A un metro dal palco: Vincenzo Spera, una vita rock

Vincenzo Spera

Vincenzo Spera

L'autobiografia del promoter. I concerti della sua vita, da De Gregori a Frank Zappa, fino ai Rolling Stones. Domenica 4 dicembre la presentazione con Luca Bizzarri

 /  / 

Genova - Lunedi 28 novembre 2016

Viene pubblicato A un metro dal palco – autobiografia di un promoter (Il Melangolo, 148 pagine, 14 Euro), il libro in cui per la prima volta un promoter rock si racconta.

Vincenzo Spera, 64 anni, genovese d’adozione, cresciuto nella Napoli di Pino Daniele ed Edoardo Bennato, festeggia quattro decenni di attività svelando quello che c’è dietro il palco, il suo mestiere.

Con il giornalista e critico musicale Renato Tortarolo ripercorre le tappe di un viaggio cominciato quando ogni concerto era una scommessa e artisti come Franco Battiato o Francesco De Gregori debuttavano in teatri e piccoli spazi. Poi è stata la volta del rock straniero, dai Genesis a The Clash, da Frank Zappa a Peter Gabriel, e della musica d’impegno civile, che riempiva stadi e palasport senza il glamour e le pretese digitali di oggi. A cominciare da Francesco Guccini.

Il libro racconta un lavoro sempre dietro le quinte: dai manager agli uffici stampa, la corsa a riempire gli spazi, la trattativa infinita per firmare un contratto, il sospetto degli imprenditori stranieri per un mercato tutto da inventare, le incertezze della politica e della Storia che si abbattono sulla musica dal vivo, spesso con scontri fra attivisti e forze dell’ordine fuori dai palasport.

Spera ricorda i manager pionieri, quelli che riaprirono l’Italia ai live dopo le contestazioni di piazza, e il passaggio alla fase industriale di un’attività che oggi segue come presidente - al secondo mandato - di Assomusica, l’associazione Italiana Organizzatori e Produttori spettacoli di musica dal vivo.

Nessuna nostalgia né rimpianti, ma una cronaca lucida, dal punto di vista di un inguaribile romantico, dei concerti ruotati non solo a Genova e in Liguria, ma in Italia e all’estero: dai Rolling Stones nel luglio 1982 degli azzurri del calcio campioni del mondo (con Mick Jagger che indossa la maglietta di Paolo Rossi) al fenomeno europeo di Sabrina Salerno.

Spera rievoca un mondo tramontato, ma non nasconde che domani le possibilità di fare spettacolo per tutti saranno molto più grandi di oggi. Sempre a un metro dal palco.

A un metro dal palco – autobiografia di un promoter ospita gli interventi di Franco Battiato, Peppe Barra, Edoardo Bennato, Paolo Conte, Francesco De Gregori, Francesco Guccini, Beppe Grillo, Luciano Ligabue, David Zard, e una galleria fotografica degli artisti che si sono esibiti nei concerti organizzati in quarant’anni da Spera (curioso, meticoloso e ricco l’elenco di tutti quelli organizzati, con tanto di cifre del pubblico presente).

A un metro dal palco – autobiografia di un promoter verrà presentato in tutta Italia: primo appuntamento a Genova, domenica 4 dicembre, ore 17.45, a Palazzo Ducale, con ospite Luca Bizzarri.

© Copyright mentelocale.it
vietata la riproduzione

Spettacoli Musica