Josna: la magia e i sapori dell'India a Genova

Ristorante Josna

Ristorante Josna © Hira Grossi

Un ristorante dalle atmosfere da sogno. Novanta specialità che attraversano il subcontinente da Nord a Sud. Per un'esperienza gastornomica e culturale

 /  / 

Genova (Genova) - Lunedi 5 dicembre 2016

Un’esperienza per far sognare. Ecco come si presenta l’angolo di India secondo Tajul, proprietario del Ristorante Josna in pieno centro cittadino, in via di Porta Soprana, 31.

Un progetto fortemente voluto e studiato nei più piccoli particolari, realizzato secondo l’idea precisa di Tajul, da anni stanziato a Genova: far conoscere due realtà molto distanti come quella genovese e indiana attraverso l’esperienza gastronomica.

All’interno del locale, curato nei minimi dettagli, tutto riporta al tema del sogno: dal pavimento di un particolare materiale che dà l’idea di essere cullati su un lago sopito fino al soffitto ricco di micro led che sembrano accompagnare il fortunato cliente sotto un più che mai reale cielo stellato, il tutto corredato dalla puntualità del personale e a una tecnologia 2.0 applicata all’ordinazione.

Tajul è sorridente e assicura di poter regalare un angolo di India, suo paese di origine, a chiunque intendesse accettare la sfida culinaria. Più di novanta specialità che racchiudono l’eccellenza indiana, da Nord a Sud, con un’unica costante: il sapore e il gusto, delicato e sorprendente, di ogni piatto. Perché la cultura e la conoscenza passano anche dalla pancia.

Per cui assaggiare i gamberoni lasciati intenerire nel latte di cocco, il vitello e il manzo rosolati nel cumino così come l’antipasto a base di naan, le focaccine tipiche, accompagnate dalla salsa di menta e peperoncino è parte fondamentale dell’esperienza-Josna.

Una grande varietà di ingredienti con il filo conduttore delle spezie, in alcuni casi più delicate in altri decise e protagoniste a seconda dei palati, che racchiudono il personale consiglio del proprietario nel Josna Specials, una pagina del menù interamente dedicata alle particolarità del giorno e al supporto all’assaggio: un suggerimento per chi dovesse temere l’eccesso al palato di gusti nuovi.

Ma il sapore non è il solo dato che contraddistingue il progetto di Tajul: gli ingredienti sono infatti tutti di provenienza locale, facendo sì che freschezza e genuinità del km0 si uniscano alla tradizione lontana dell’India.

Quindi leggerezza nella sostanza, eccellenza nella qualità e sorpresa nel gusto.

Un’esperienza in cui lasciarsi assolutamente trasportare grazie anche e soprattutto ai preziosi consigli di Tajul e alla cortesia del personale in sala.

© Copyright mentelocale.it
vietata la riproduzione

Bere & Mangiare Ristoranti