Kalamaro: tradizione e fantasia si incontrano a tavola

Kalamaro: tradizione e fantasia si incontrano a tavola

Specialità piatti a base di pesce. Prodotti tipici locali e cucina Mediterranea. Un locale accogliente tra muri di pietra e specchi. A pochi passi dal Porto Antico

 /  / 

Genova - Lunedi 5 dicembre 2016

Per tutto il mese di gennaio, i lettori di mentelocale che citeranno il codice promozionale SKONTO15, avranno diritto ad uno sconto sul prezzo finale pari al 15%.

Questo perchè il Kalamaro sceglie di investire sui propri clienti

A pochi passi dal Porto Antico di Genova, alla fine di corso Aurelio Saffi, sotto volte di pietra, in un'antico locale intriso di storia, sorge il ristorante Il Kalamaro.

Pesce fresco (cotto e crudo), prodotti tipici, pasta fatta in casa e cucina Mediterranea, uniti alla raffinata fantasia dello chef, Salvatore Musella, sono gli ingredienti principe delle portate che si possono gustare.

Originario di Napoli, un'esperienza pluriennale nella ristorazione - è stato anche chef al ristorante Kapperi di Genova - Musella ha affinato l'arte della cucina mediterranea e napoletana lavorando per 15 anni al fianco dello chef stellato Claudio Pasquarelli, portando dietro i fornelli e dentro i piatti la sua passione per la cucina.

Una passione che ha nel sangue da sempre, visto che sia il nonno sia il bisnonno erano chef. Infatti, dopo una carriera da manager, a 35 anni decide di lasciare tutto per dedicarsi a quello che gli è sempre piaciuto: cucinare. Creare piatti che sposano tradizione e innovazione.

Per assaggiarli basta varcare la soglia di questo semplice e raffinato locale che conta 60 coperti distribuiti su due piani.

Tra le specialità i primi piatti, come la carbonara di gamberi, una rivisitazione della ricetta tradizionale, dove i gamberi sostituiscono la pancetta trasformando un tipico piatto di terra in un piatto di mare.

Da assaggiare anche i tagliolini verdi di spinaci con calamaro spillo, pomodorini, olive taggiasche, olio extra vergine d'oliva della riviera di Levante, una spruzzatina di origano fresco, il tutto servito su una marmellata di pomodori piccadilly.

Tra i secondi merita una menzione la pescatrice avvolta nel lardo al basilico, mentre tra gli antipasti il duo di tonno ai semi di sesamo e al curry.

Ovviamente ogni piatto avrà il suo vino. Nella cantina spiccano molte etichette liguri tra cui scegliere, come il Pigato Massaretti, il Vermentino Terre Bianche e il Rossese Dolceacqua.

Caratteristica della cucina del Kalamaro è il rispetto dei sapori: gli ingredienti si mescolano senza che l'uno prenda il sopravvento sull'altro. Prodotti freschi locali si sposano con olio extra vergine d'oliva e verdure di stagione per un pranzo o una cena che saprà accontentare ogni palato.

© Copyright mentelocale.it
vietata la riproduzione

Bere & Mangiare Ristoranti

Potrebbe interessarti anche...