Oroscopo 2017: i segni zodiacali alla genovese

Oroscopo

Oroscopo © pixabay.com

Torna il causticOroscopo. Tutto e il contrario di tutto, perché dalle nostre parti le belle notizie sono come i soldi: riundi e s’arigoelan (rotolano via)

 /  / 

Genova - Mercoledi 28 dicembre 2016

Torna il causticOroscopo targato 2017, tutto alla genovese. Tutto e il contrario di tutto, perché dalle nostre parti le belle notizie sono come i soldi: riundi e s’arigoelan (rotolano via).

ARIETE
Inizio spumeggiantemente nauseabondo, come l’anno appena conclusosi. Bene, bravo, bis. In primavera qualcosa si risveglia, ma non temere: è una gioia che non spetta a te. Anche perché se un bel tacer non fu mai scritto e no se pêu avèi a botte pinn-a e a môge imbraega, la soluzione è tapparsi la bocca che si fanno solo dei danni, specialmente in amore. Auguri!

TORO
Che sei la vittima del mondo lo si sa da tempo; mugugni, mugugni e ancora mugugni. Nel 2017 sei il vincitore assoluto del premio cantiere che spetta, di solito, all’anziano più pignolo schierato davanti ai lavori dello Scolmatore. Gioisci che se Milan o l’avesse o pòrto, de Zena ne faievan ‘n òrto e tu saresti spacciato. Trovati un hobby.

GEMELLI
Prendila bassa, perché pare che finalmente la sfiga che ti rincorre e acciuffa con facilità da un paio di anni si stia rivolgendo altrove. Non dirlo troppo forte che, conoscendoti, l’entusiasmo che ci metti finisce sempre come ‘na bagascia… cheita in maa. Tantu pe dì.

CANCRO
Sei stanco di tutto e di tutti e non perdi occasione per gridarlo, manco fossi Bridget Jones con la spazzola, il vino e All by myself alla radio. Che fortunato chi ti sta accanto: coraggio, poche certezze nella vita a cui aggrapparsi saldamente perché scinn-a a-a mòrte se g’ariva vivi. Indiscusso premio Mai Na Gioia 2017.

LEONE
Acciaccato dalle sfighe che paivan pugni, sei sulla china giusta per recuperare quel briciolo di dignità legata all’essere il re della giungla. Nessuno ti vuole, fattene una ragione e asciugati le lacrime con le banconote da 500 Euro, le uniche fedeli compagne di questo 2017. A mêgio mêxinn-a a l’è o decheutto de cantinn-a: fanne tesoro, ti sevirà.

VERGINE
Va bene, ti sei innamorata. Va bene, perfetto. Ma puoi liberare il partner, almeno per mangiare? Come dire: hai riscoperto le lenzuola, ma il troppo è…rapimento! Impara a rispettare gli altri, unico neo in questo anno di fuoco e fiamme orizzontali. Non tirare la corda che la bella de Turiggia ha fatto scuola.

BILANCIA
Il mantra che devi ripetere, memorizzare e possibilmente tatuarti sul dorso della mano è nu rumpì u-belin. Vivi da vagabonda/o ormai da tempo, perché voler a tutti i costi mettere ordine ora e per di più con un costante lamento di sottofondo? Pensa a chiudere certi affari che puzzano di gran guadagno che l’è mêgiu cazze d’an scaen che da ‘na scâa.

SCORPIONE
Un tempo c’era la tigre mentre ora si può tranquillamente dire che esiste l’astropoide velenoso del ribaltabile! Datti un tono e quietati un attimo che spesso perdi il controllo, anche dove non dovresti o potresti. Chi ti sta vicino ha ciù corna lè che unn-a cavagna de lumasse. Premio Biagio Antonacci in Liberatelo 2017.
SAGITTARIO
La maturità è una bella cosa specialmente se l’hai conquistata a suon di calci (presi) nel di-dietro. Chiudi il cerchio della consapevolezza, te la tiri da guru, sentendoti come il Maestro Pai Mei davanti a Beatrix Kiddo. Contando che muore avvelenato e che a mogê di mainae no son ne vìdoe ne maiae puoi pure guardare al futuro a testa alta. Ciaone.

CAPRICORNO
Se non sudi non ti lamenti (con il prossimo) di quanto hai sudato, non ti senti realizzato e non ti senti nel tuo naturale ruolo di Atlante che regge il mondo. Eccoti accontentato: nel 2017 suderai in diverse lingue, in diversi climi e in diversi ambienti. Memento: a salûte sensa dinae a l’è ‘na mêza moutîa. Parti pure sereno.

ACQUARIO
Prendi il volo in tutti i sensi ma, ahimé, essendo un animale marino ti serve solo a correre incontro alla morte con quell’inconsapevole gioia di chi pretende di scordare il passato. Ma spesso è il passato a guidare la sorte che ti strina sulle strisce pedonali, per esempio, in una splendida giornata di sole forte del motto che a moî e pagâ gh’è de longo tempo. Provare per credere.

PESCI
Ah, l’amore. Quel folle sentimento che… ti fa perdere il senno e il sonno. Romantico e finalmente tranquillo vai verso un 2017 che ti consegna il premio Best of. Indiscusso e indiscutibile. Peccato che a-e dônne quande stan ben ghe fa mâa a téesta. Giusto per ricordarti che se anche cogli una gioia, posala che non è tua.

Tante care cose e tanti bei pensieri a tutti. D’altronde, come dice il saggio... Chi ha avuto-avuto ha avuto, chi ha dato – ha dato e ha dato, scurdammuce o passato che sciusciâ e sciorbî no se peu. Cheers.

Hira Grossi

© Copyright mentelocale.it
vietata la riproduzione

Società & Tendenze Tendenze