Festival delle Geografie: tra terra, mare, spazio e mente

Globe

Globe © Pixabay

Una tre giorni di escursioni, degustazioni, mostre e conferenze. Per discutere del mondo e degli spostamenti.  A Framura, Bonassola e Levanto dal 7 al 9 aprile

 /  / 

Genova - Lunedi 20 marzo 2017

Contenuto in collaborazione con Officina del Levante

La geografia che non sta mai ferma, la geografia che si muove, a piedi, in bicicletta, in barca, a tavola.

Questa e molto altro nel Festival delle Geografie, in programma da venerdì 7 a domenica 9 aprile a Framura, Bonassola e Levanto. Un appuntamento nel segno del cartografo settecentesco Matteo Vinzoni che coinvolgerà tanti ospiti, dalle scuole a OpenStreetMap.

Il Festival delle Geografie è organizzato dalla cooperativa Officina del Levante, in collaborazione con i comuni di Framura, Bonassola e Levanto e del Club per l’Unesco di Levanto e Cinque Terre.

La tre giorni di Festival ospiterà, fra gli altri appuntamenti, laboratori di scuola-lavoro con gli studenti del Liceo Pacinotti, escursioni a piedi e in bici, un’opera musicale sulla vita di Matteo Vinzoni e numerose conferenze- spettacolo.

Le quattro tematiche principali del Festival saranno la Geografia della Terra, la Geografia del Mare, la Geografia dello Spazio e la Geografia della Mente.

Il programma del Festival si articola in una tre giorni in cui le mattinate saranno dedicate a escursioni organizzate e guidate (a piedi, in bicicletta e per mare), alla scoperta di colline e villaggi, con degustazioni e assaggi di buon vino e piatti della tradizione culinaria locale.

Al pomeriggio invece, saranno organizzate una serie di conferenze che vedranno il coinvolgimento di ospiti italiani e internazionali tra geografi tradizionali e uomini di mare, cartografi di Wikimedia e di Geo4Map, geopolitici, astrofisici e artisti.

Le serate saranno infine dedicate a spettacoli e rappresentazioni: venerdì 7 si svolgerà un concerto di musiche collegate alla geografia del territorio, sabato 8 sarà il turno di un’opera composta sulla vita e le attività di Matteo Vinzoni e domenica 9 aprile conluderà il festival una rappresentazione teatrale ispirata alla vita geniale ma folle di Robert Schumann.

Durante la manifestazione verrà definita una mappa collettiva della memoria attraverso un nuovo format di storytelling chiamato I Racconti della Valigia, vere e proprie storie di famiglie, individui, imprenditori, giovani e meno giovani, uomini e donne che raccontano la storia passata e recente di Levanto e de Levante.

Saranno in mostra i taccuini degli Urban Sketchers, i nuovi cartografi della contemporaneità armati di taccuini, matite ed emozioni: saranno presenti le più innovative esperienze capaci di descrivere le nuove mappe del presente.

Verrà infine raccontato e rappresentato il territorio attraverso la geografie delle esperienze che verranno offerte a tutti gli spettatori del Festival (escursioni a piedi, in bici o in barca alla scoperta di itinerari inediti le cui tappe vengono rappresentate da eventi, paesaggi e sapori).

Il Festival delle Geografie è patrocinato da Regione Liguria, Touring Club, Fai, Società Geografica Italiana, Geo4map, Legambiente, Università di Genova, Wikimedia.

Approfondisci

Dal primo al 9 aprile sarà possibile visitare le due mostre allestite per l’occasione:

  • Matteo Vinzoni raccontato dalla graphic novel di Carola Perfigli presso la Torre Carolingia di Costa – Framura, loc. Setta 1(inaugurazione 1 aprile ore 15)
  • Il viaggio in Amazzonia attraverso le tavole di Giulio Ferrario, un plumario straordinario e un documentario di Giovanna e Marco de Poli presso lo Spazio Luzzati, primo piano del Comune di Levanto inpiazza Camillo Benso Conte di Cavour 1 (inaugurazione 1 aprile ore 18)

C.S

© Copyright mentelocale.it
vietata la riproduzione

Società & Tendenze Attualità