Multimedia Genova

Marco Guidarini è il nuovo direttore musicale della Mitteleuropa Orchestra

Lunedi 6 febbraio 2017 ore 17:46

Il direttore d'orchestra genovese Marco Guidarini, genovese, nato nel 1960, è stato nominato direttore musicale della Mitteleuropa, l'orchestra regionale del Friuli Venezia Giulia, con sede a Palmanova (Udine). Scelto dal sovrintendente Massimo Gabellone, è uno tra i più famosi direttori d’orchestra della sua generazione. Un altro cervello in fuga da Genova, quindi. Dove d'altra parte non ha mai lavorato molto.

Conosciuto per il suo stile poliedrico, apprezzato in tutto il mondo, conta nel suo repertorio oltre settanta titoli operistici e più di duecento lavori sinfonici. Affianca alla formazione musicale gli studi umanistici. Influenzato da Claudio Abbado, Guidarini debutta come direttore assistente di John Eliot Gardiner. Da qui una carriera che lo porta sul podio dei maggiori teatri del mondo: dal Metropolitan di New York alla Scala di Milano, dall’Opera di Sidney al Bolshoi di Mosca.

La Francia diventa la sua seconda patria con tre grandi successi nell’ambito delle celebrazioni del centenario della morte di Verdi: con Giovanna d’Arco al Festival di Saint Denis, alla guida dell’Orchestra Nazionale di Francia, Rigoletto alle Chorégies di Orange, e Aida allo Stade de France con l’Orchestra di Radio France. Dal 2001 al 2009 è il Direttore Musicale dell’Orchestra Filarmonica e del Teatro dell’Opéra de Nice. La sua Carmen, nel 2004, allo Stade de France, è trasmessa in televisione in numerosi paesi.

Dirige inoltre nei principali teatri italiani alcune prestigiose orchestre del mondo. Dal Teatro Olimpico di Vicenza, al Teatro Carlo Felice di Genova, dal Teatro Massimo di Palermo, al Teatro Comunale di Bologna, al San Carlo di Napoli. Nel dicembre 2016, proprio a Genova, gli è stato attribuito il riconoscimento Paul Harris Fellow da parte della Rotary International Foundation “in segno di apprezzamento e riconoscenza per il suo tangibile e significativo apporto nel promuovere una miglior comprensione reciproca e amichevoli relazioni fra popoli di tutto il mondo”.


(Foto di Veronica Onofri)