Multimedia Genova

Il corpo consolare di Genova si incontra

Il corpo consolare di Genova © Rosangela Urso
Foto 1 di 5
Martedi 28 giugno 2016 ore 14:42

Martedì 28 giugno i membri del corpo consolare di Genova si sono incontrati a bordo della Snav Toscana per discutere di nuovi progetti internazionali da portare nella nostra città, dall'International day a una settimana musicale.

A presiedere l'incontro il console di Tunisia, nonché decano del corpo consolare genovese, Nasr Ben Soltana.

È la prima riunione del corpo consolare da quando, lo scorso primo aprile, il console della Tunisia è stato nominato decano. «Grazie alla presenza, a Genova, di 55 consolati - spiega Nasr Ben Soltana -  si lavorerà per sviluppare un International day su diversi ambiti, visto che la maggior parte dei rappresentanti dei consolati sono anche imprenditori. Il secondo punto sarà una settimana musicale, in occasione della quale ogni consolato porterà le tradizioni del proprio paese in città». 

L'assemblea, voluta dal console della Tunisia su una delle imbarcazioni di Grandi Navi Veloci «ha un'importanza duplice - commenta Matteo Catani, direttore commerciale e Marketing di Gnv -: significa collaborare con il consolato di uno dei paesi più importanti con cui abbiamo relazioni commerciali; inoltre questo tipo di eventi dimostra la flessibilità e la diversità dei  servizi che possiamo offrire».

La Tunisia è un «mercato molto importante e strategico», soprattutto da quando nel 2003 è stata aperta la linea che la collega a Genova. «Affiancandoci all'operatore nazionale - prosegue Catani - abbiamo consentito al numero di passeggeri trasportati tra l'Italia e la Tunisia di crescere e oggi trasportiamo, complessivamente, circa 260mila passeggeri». Un numero «rimasto sostanzialmente costante» nonostante le vicende che ultimamente stanno coinvolgendo il Paese, «perché si tratta di una clientela tunisina presente in Europa, e meno esposta a quanto sta succedendo».

Erano presenti all'assemblea: Gregorio Gavarone (Belgio); Gianluca Chiavari (Cile); Valdemar Boesgaard (Danimarca); Eugenio Kielland (Norvegia, Estonia); Axel Boesgaard (Finlandia); Denise Dardani (Gran Bretagna); Marcella Zera (Honduras); Maria Cristina Rizzi (Islanda); Stefano Franciolini (Kazakistan); Domenico Pallavicino (Monaco); Noemi Montenegro De Pasquale (Panama); Michele Consigliere (Portogallo); Marat Pavlov (Russia); Anna Maria Saiano (Usa); Renè Rais (Svizzera); Franco Novi (Tailandia); Giuseppe Giacomini (Ungheria); Gianni Cuttica (Uruguai); Giovanni Guicciardi (Turchia); Cesare Castelbarco (Lussemburgo); Giuseppe Massucco (Croazia); Enrico de Barbieri (Africa del Sud); Francesca Ottonello (Congo). Per il Consolato di Tunisia, ci saranno inoltre: Il Console Nasr Ben Soltana in qualità di Decano del Corpo Consolare, Ramzi Ghaffari, Fathi Gharsalli, Patricia Rondeau.