Multimedia Genova

Osservatorio Astronomico del Righi: arriva la primavera. Guarda il video

Venerdi 18 marzo 2016 ore 9:42

Marzo è il mese che segna l'inizia della primavera, che quest’anno prende il via domenica 20 marzo. Ciò a causa di una serie di fenomeni, fra cui quello della precessione degli equinozi, che lentamente anticipa l’istante in cui il Sole si trova a passare per un punto particolare della volta celeste (punto vernale) che segna appunto l’inizio della primavera astronomica.

Nel giorno dell’equinozio, il Sole si trova sull’equatore del cielo, sorge esattamente nel punto cardinale est e tramonta nel punto cardinale ovest. Sulla Terra vi sono ovunque dodici ore di luce e dodici ore di buio; negli altri giorni dell’anno, invece, il Sole non sorge esattamente a est, ma un po’ spostato verso nord (nel periodo compreso tra l’equinozio di primavera e quello di autunno) o verso sud (nel periodo compreso fra l’equinozio di autunno e quello di primavera).

Stessa cosa per i punti in cui il Sole tramonta; ciò spiega perché nel nostro emisfero, nella bella stagione, il Sole sta più tempo sopra l’orizzonte e le ore di luce sono di più di quelle di buio, mentre in inverno accade il contrario.